Galateo per gli invitati ad un matrimonio

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 13 Giu 2011 alle ore 8:09am


Esistono delle semplici ma essenziali regole di galateo, sebbene non siano imposte, da seguire se si è invitati ad un matrimonio. Queste serviranno a facilitare l’organizzazione delle nozze per i futuri sposi.

Ecco allora qui di seguito alcune cose che un invitato deve fare per rendere omaggio nel modo migliore agli sposi.

1. Come prima cosa, deve confermare la partecipazione al matrimonio in modo tempestivo, comunicando loro il numero di persone.

2. Per il regalo, se non è stata scelta una lista di nozze, deve essere consegnato qualche giorno prima, così da evitare ingombri e scarti di regali agli sposi durante quel giorno.

3. Per l’abbigliamento, se si tratta di una donna, da evitare il bianco perché è il colore della sposa, il nero e il viola. Il nero, però, può essere gradito a chi svolge un matrimonio serale e in un contesto molto elegante.

4. Le donne devono evitare abiti troppo corti e succinti, scollature abbondanti o gioielli e trucco pesanti, bisogna rendere omaggio alla sposa, evitando di farsi notare più di lei.

5. Altra cosa da non trascurare, è quella di portarsi uno scialle e un coprispalle se si ha un abito molto scollato, non bisogna dimenticare che se si entra in chiesa bisogna coprirsi, è un luogo sacro.

6. Gli uomini, invece, devono evitare un abbigliamento troppo sportivo, meglio un completo classico con giacca e cravatta, e anche qui l’abito e dettagli devono essere sobri. L’abito meglio se scuro.

7. Gli invitati devono arrivare prima della sposa e attendere il suo arrivo all’interno della chiesa.

8. In chiesa gli invitati della sposa devono sedere sul lato sinistro, dietro di lei, e quelli dello sposo a destra.

9. Le prime file sono destinate ai genitori e ai parenti più stretti.

10. All’uscita degli sposi dalla chiesa si possono lanciare come buon augurio riso o petali di rose, evitando lanci troppo violenti o gesti invadenti.

10. Gli scherzi che si fanno per tradizione agli sposi (taglio cravatta o giarrettiera, imbrattargli l’auto ecc) non sono sempre graditi a tutti gli sposi, meglio avvisarli prima di cosa si intende fare, e soprattutto evitare gli eccessi, si è pur sempre degli invitati ad un matrimonio.

11. Dopo una settimana dalla celebrazione delle nozze, (meglio se al loro rientro dalla luna di miele) è buona regola chiamare gli sposi per ringraziarli e fare ancora loro gli auguri.