Svezia: mamma 56enne dona utero alla figlia nata senza

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Giu 2011 alle ore 8:00am


Adesso potrà avere figli, grazie allo stesso utero da cui è nata. A donare a Sara Ottosson, insegnante di biologia di 25 anni, l’organo che le permetterà di diventare mamma è sua madre.

E’ la prima storia al mondo di questo tipo e pertanto, si è conquistata le pagine di numerosi quotidiani britannici online.

Sara è nata senza organi riproduttivi e per questo Eva, imprenditrice di 56 anni residente a Nottingham, ha deciso di donare alla figlia il sui utero.

Entrambe sperano che l’intervento si possa svolgere in Svezia, dove Sara vive e lavora, la prossima primavera.

A tal fine, i medici rimuoveranno l’organo di Eva con una proceduta di 4 ore simile all’isterectomia e lo trapianteranno su Sara, che dovrà prendere farmaci anti-rigetto.

Se l’organo funzionerà dopo un anno dall’operazione, Sara e il fidanzato si sottoporranno alla fecondazione assistita: gli ovuli saranno fecondati e poi reimpiantati nel suo ‘nuovo’ utero che poi, quando non le servirà più, le sarà rimosso.

Si tratta di un tipo di trapianto più complicato al mondo.