Cresce il numero dei milionari nel mondo eccetto che in Italia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Giu 2011 alle ore 8:01am


Aumentano in tutto il mondo il numero di ‘paperoni‘ eccetto che in Italia. Di queste persone, cresce anche la ricchezza che hanno accumulato, ma cambia la loro localizzazione geografica.

Secondo i dati che arrivano dal World Wealth Report, elaborati con cadenza annuale da Merril Lynch Global Wealth Management e Capgemini, il numero dei cosiddetti ‘Hnwi’ (acronimo per ”High net worth individuals”, ossia di coloro che dispongono di un patrimonio investibile superiore al milione di dollari) ha raggiunto a fine 2009 quota 10,9 milioni, un dato di certo superiore rispetto alle rilevazioni pre-crisi registrate nel 2007.

La ricchezza complessiva detenuta dai ‘paperoni’, è salita a 42,7 miliardi di dollari, con un incremento dell’8,3% rispetto a fine 2009.

A voler prendere in considerazione la distribuzione geografica, emerge come l’Italia sia in controtendenza, con il numero di Hnwi in calo del 4,7%.

Se il 53% di loro si trova tra Usa, Giappone e Germania, nel 2010 per la prima volta l’Asia diventa la seconda area del mondo piu’ ricca dopo gli Stati Uniti.

La ricchezza dei paesi emergenti dell’Asia e’ cresciuta vertiginosamente, toccando quota 10,8 miliardi e coinvolgendo 3,3 milioni di Hnwi.

Il tutto va a discapito dell’Europa, che scende in terza posizione con 3,1 milioni di Hnwi, titolari di un patrimonio complessivo di 10,2 miliardi.

Un discorso a parte spetta ai cosiddetti ‘ultra‘ ricchi, coloro che posseggono un patrimonio finanziario superiore ai 30 milioni di dollari: nel 2010 sono aumentati del 10,2%, e la loro ricchezza e’ cresciuta dell’11,5%.