Consumo frutta in estate: rimedio anti-afa, come conservarla per non sprecarla

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Lug 2011 alle ore 7:16am


Coldiretti fà sapere che con l’arrivo dell’estate aumenta il consumo di frutta e verdura, cosa positiva anche per le vendite, dopo l’arresto degli ultimi mesi.

L’organizzazione agricola, poi si sofferma dicendo che sono oltre 20 milioni gli italiani che si difendono dal caldo mangiando sempre frutta fresca sia a pranzo che a cena mentre sono solo un milione quelli che non la mangiano mai durante il giorno nonostante le alte temperature.

Precisa inoltre, che molti italiani stanno seguendo le indicazioni date dal Ministero della Salute che per combattere le ondate di calore suggerisce di mangiare molta frutta fresca che contiene fino al 90 per cento di acqua.

E’ davvero il miglior rimedio naturale, per combattere il caldo e l’eccessiva sudorazione: cibi rinfrescanti, ricchi di vitamine e sali minerali indispensabili per non affaticare troppo l’organismo come la frutta e verdura di stagione aiutano a sconfiggere l’afa di questi giorni.

A favorire gli acquisti anche l’apertura straordinaria dei mercati degli agricoltori per consentire l’acquisto di questi alimenti al giusto prezzo soprattutto per gli anziani.

Vediamo allora come conservare frutta e verdura, per evitare di sprecarla:

1. fare acquisti ridotti e ripetuti nel tempo;
2. scegliere quei frutti con il giusto grado di maturazione, non appassiti, con aspetto turgido e non eccessivamente necrotizzati nei punti di taglio;
3. verificare l’etichettatura e preferire sempre le produzioni e le varietà locali da acquistare dai produttori o nei mercati degli agricoltori di campagna amica che non sono soggette a lunghi tempi di trasporto durano di più;
4. preferire le varietà di stagione che hanno tempi di maturazione naturali;
5. prediligere, frutti interi (esempio cocomero) che si conservano più a lungo. In merito al trasporto, e’ bene: 6. fare la spesa poco prima di andare a casa e evitare di lasciare a lungo frutta e verdura al sole, come in auto;
7. nel caso di trasferimento con auto climatizzata riporre i prodotti nel sedile posteriore, ma occorre anche:
8. mantenere separate le confezioni delle diverse varietà di frutta e verdura che vanno riposte in contenitori di carta piuttosto che in buste di plastica. E infine:
9. mantenere separata frutta e verdura che si intende consumare a breve da quella che si vuole conservare più a lungo: la prima può essere messa in un portafrutta eventualmente coperta da un tovagliolo e comunque lontano dai raggi del sole, mentre la seconda in frigorifero, ma lontano dalle pareti refrigeranti. Un ultimo consiglio…
10. è importante che la frutta sia posta stesa sul contenitore per evitare ammaccature e sviluppo di marcescenze.