Divieto di balneazione per il mare di Ravenna: la colpa è del E.Coli

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Lug 2011 alle ore 7:19am


Con un’ordinanza di alcuni giorni fa, il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci ha disposto un divieto temporaneo di balneazione a causa di motivi igienico-sanitari, per un tratto di spiaggia di 350 metri di Lido di Savio, dal Molo Sud foce Savio andando verso sud.

Il provvedimento è partito dagli esiti delle analisi microbiologiche effettuate dall’Aul sui campioni di alcune acque marine prelevate in quel tratto, che hanno fatto scoprire una presenza eccessiva di batteri Escherichia coli: 970 UFC/100 ml a fronte di un valore limite di 500 UFC/100 ml.

Una condizione di “Inquinamento di breve durata”, questo è quanto è stato indicato nell’ordinanza che potrà essere revocata nel momento in cui verrà attestato il rientro di questi valori nei limiti di legge previsti.

Inoltre, per gli organi competenti stanno provvedendo con delle ricerche a per risalire alla cusa del fenomeno.