La ginnastica nella vasca da bagno contro la cellulite

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Lug 2011 alle ore 7:02am


Se avete poco tempo da dedicare alla cura del vostro corpo, e volete sconfiggere la cellulite, iniziate con la ginnastica nella vasca da bagno. L’acqua può aiutarvi a ridurre i gonfiori e a farvi sentire meglio.

Esistono, diversi trattamenti per sconfiggere la cellulite: oltre alle creme anticellulite, la medicina estetica come il laser, la microterapia, le diete ipocaloriche c’è la chirurgia estetica, ma molto efficace è l’esercizio fisico.

I cosmetici di sicuro possono aiutare a rendere la pelle più morbida o a combattere le smagliature nonché l’effetto “buccia di arancia”.

Laser e microterapia sono trattamenti più invasivi che provano a sconfiggere il problema, cercando di contrastare la cellulite agendo sulle cellule adipose. Gli elettrostimolatori aiutano solo se accompagnati da un costate esercizio fisico, in quanto contribuiscono a migliorare la circolazione e la tonicità dei tessuti mentre la chirurgia estetica elimina il grasso tramite la liposuzione.

I tanti metodi accennati, risultano più efficaci con l’aggiunta di un’alimentazione ipocalorica e della costante attività fisica.

Bastano appena 20 minuti di esercizio fatti i giorni. In fondo non dovrebbe essere difficile. Ma se proprio non riuscite a ritagliarvi questo tempo, ecco allora che potete approfittarne mentre fate il bagno nella vasca di casa per fare un po’ di ginnastica.

L’acqua aiuta a rassodare i tessuti e a migliorare anche la tonicità delle gambe e dei glutei. Funge da “peso” e pertanto, permette di ottenere dei risultati senza fare sforzi eccessivi.

Occorrono solo alcuni esercizi fisici, leggeri e ritmati utili anche per la schiena. Essi favoriscono l’afflusso di sangue al tessuto muscolare ossigenandolo e nutrendolo.

Per rendere il fondo della vasca più comodo e meno scivoloso, consigliamo di riporvi un bel asciugamano.
Prima di iniziare, però, sedetevi nella vasca e fate delle rotazioni con il collo, prima a destra e poi a sinistra.

Muovete le spalle con delle piccole rotazioni, accompagnando i movimenti con una profonda respirazione. Iniziate poi a stendere i piedi in alto e poi in basso. Successivamente, praticate l’esercizio della “bicicletta”: mettete un altro asciugamano dietro la testa e le spalle, così state più comode.

Appoggiatevi allora, sul retro della vasca. Scivolate nell’acqua sdraiandovi con la testa fuori dall’acqua e con i piedi liberi. Adagiate le mani sulle ginocchia e muovete le gambe in avanti e indietro seguendo un ritmo.

Se poi, volete fare anche un po’ di addominali, non mettete le mani sulle ginocchia. Ripetete l’esercizio quattro volte, eseguendo otto pedalate e cercando di mantenere un buon respito profondo.

Allungate il tempo d’impiego dell’esercizio quando sarete più allenate.

Altro esercizio utile per la cellulite e per il rassodamento dei glutei è questo: mettetevi a quattro zampe nella vasca e sollevate le gambe tenendo però il ginocchio piegato in alto e portandolo poi in basso.

Ripetete due serie da otto per gamba. L’ultimo esercizio adatto contro l’adiposità localizzata, è quello di mettetevi sul fianco e alzare la gamba che sta in alto alternando la posizione del piede da punta a martello.

Infine, solo la costanza dell’allenamento in acqua potrà esservi di aiuto nel combattere la cellulite e migliorare anche tonicità di gambe e glutei.

Se poi potete, andate in piscina e praticate un po’ di nuoto.