Caserta: sepoltura per i feti degli aborti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 29 Lug 2011 alle ore 7:13am


Un protocollo di intesa, è stato approvato con delibera del 22 luglio 2011, tra l’Azienda ospedaliera S. Anna e San Sebastiano di Caserta e l’Associazione ‘Difendere la vita con Maria’, sottoscritto per promuove il seppellimento dei ‘bambini non nati’, ovvero di tutti quei feti abortiti, con la disponibilità del sindaco di adibire un apposito spazio nel cimitero cittadino e il ”plauso del vescovo”.

L’associazione attraverso il sito spiega di avere questo specifico obiettivo. Lo denuncia il sindacato medico Fp-Cgil Medici per il quale si tratta di una ”violenza psicologica sulle donne da fermare”.

Il protocollo, ”potrebbe estendersi a diversi altri ospedali secondo la volontà espressa da Don Maurizio Gagliardini, presidente dell’associazione ‘Difendere la vita con Maria’, di volerlo utilizzare come testimonial e ‘locomotiva’ in particolare nel Mezzogiorno”.