Gaslini: identificata funzione proteina anti-leucemia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 31 Lug 2011 alle ore 7:00am


Grazie ai ricercatori dell’Istituto Gaslini di Genova, è stato identificata una nuova funzione dell’interleuchina 27 (IL-27), una proteina capace di costituire un potente agente anti-tumorale nelle leucemie linfoblasti acute del bambino.

Il merito di questa importante scoperta scientifica è del gruppo coordinato da Irma Airoldi, responsabile del Laboratorio Immunologia e Tumori dell’Istituto Gaslini di Genova finanziato dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc).

Lo studio, è stato pubblicato sulla rivista internazionale Leukemia, ed entra a far parte dell’area di Ricerca Traslazionale con l’obiettivo di raggiungire dei risultati utili nell’arco di pochi anni, aprendo la strada a importanti prospettive nel campo terapeutico, grazie alla collaborazione di ricercatori e clinici dell’Istituto Gaslini.

La leucemia linfoblastica acuta, deriva dai linfociti B e rappresenta il tumore ematologico pediatrico più diffuso al mondo.

La maggior parte dei pazienti pediatrici, infatti, affetti da leucemia, vengono curati, ma circa il 25 per cento di essi va incontro a ricadute e pertanto, necessita di terapie alternative. In questo ambito, si inserisce lo studio del gruppo di ricerca del Gaslini che è riuscito a dimostrare come l’interleuchina 27, nota per le sue attività stimolanti sul piano del sistema immunitario, e riesca ad ostacolare la crescita delle cellule leucemiche in modelli pre-clinici.