Viaggio per gli Stati Uniti: ecco come richiedere il passaporto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Ago 2011 alle ore 7:08am


Da alcuni anni, per andare negli Usa, è indispensabile, avere un passaporto speciale, diverso da quello classico.

Dal 12 gennaio 2009, infatti, chi decide di partire per gli Stati Uniti, avvalendosi del Visa Waiver Program,
(possibilità di viaggiare senza il visto), deve per forza richiedere un’autorizzazione elettronica per il viaggio (ESTA -Electronic System for Travel Authorization) che può essere usata per tutti i mezzi di trasporto che portano fino a questo stato.

I passaporti, però, che valgono per questo viaggio sono:

– il passaporto con microchip elettronico che viene inserito nella copertina, unico tipo di passaporto rilasciato in Italia a partire dal 26 ottobre 2006;
– il passaporto a lettura ottica, rilasciato prima del 26 ottobre 2005, che se rinnovato dopo i 5 anni, il rinnovo è avvenuto in data antecedente a questa;
– il passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

Per poter usufruire del programma viaggio senza visto occorre:

viaggiare solo per affari o anche per turismo
rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni
possedere un eventuale biglietto di ritorno.

Se non si è in possesso di questi requisiti, è necessario richiedere il visto.

Il passaporto con microchip viene rilasciato o anche rinnovato presso la Questura della propria città di residenza o presso l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza, in una qualsiasi stazione dei Carabinieri o Polizia, o presso anche presso l’ufficio postale o l’ufficio comunale locale.

Per questo, serve presentare, nella domanda di rilascio o rinnovo:

– un apposito modulo reperibile negli uffici sopracitati
– due fototessere uguali ma anche recenti
– un documento di identità
– una ricevuta di pagamento di euro 44,66 per il libretto di 32 pagine e di euro 45,62 per quello di 48 pagine
– un contrassegno telematico di euro 40,29 per passaporto (ossia l’ex marca da bollo).

Una raccomandazione: non dimenticarsi di rinnovare il passaporto in anticipo, in quanto scade dopo dieci anni!

I minori, potranno beneficiare del Visa Waiver Program solo se sono in possesso di passaporto individuale.

Nel caso in cui il minore sia iscritto nel passaporto di uno dei genitori, bisognerà in tal caso richiedere il visto, qualunque sia il periodo di soggiorno negli U.S.A.