I ricercatori americani dell’Università della Pennsylvania, dopo numerosi studi nel corso degli anni, hanno finalmente, utilizzato una nuova terapia su tre malati di leucemia linfocitica cronica in fase avanzata.

Gli scienziati, hanno usato i linfociti T prelevati dai malati e modificati in laboratorio per combattere il tumore.

E’ la prima volta, che questi studiosi non hanno usato la terapia classica ossia, il trapianto di midollo osseo che spesso ha successo solo nel 50% dei malati.

Lo studio è stato finanziato dall’Alleanza per la terapia genica del cancro, per il quale, sono stati di recente pubblicati i risultati ottenuti, sulla rivista scientifica New England Journal of Medicine, nonché sulle pagine di Science Translational Medicine.

Questa nuova terapia ha dato esiti molto soddisfacenti: i tre pazienti, infatti, dopo numerose cure sono migliorati e su uno addirittura, non si presentano più i segni della patologia.

Ricordiamo che la leucemia colpisce tantissime persone, è un tumore del sangue che porta alla morte e attacca anche moltissimi bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.