Una pillola al corallo per difendersi dai raggi solari

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Set 2011 alle ore 7:55am


Secondo uno studio, pubblicato da gruppo di ricercatori del King’s College di Londra, sul Daily Mail, una nuova pillola potrebbe essere testata sulle persone entro 5 anni, ed essere disponibile entro un decennio.

Sembra, infatti, che essa sia a base di corallo raccolto dalla Grande Barriera Corallina Australiana e sia capace di proteggere la nostra pelle e i nostri occhi dai raggi solari per alcune settimane, evitando così di incorrere nel rischio di sviluppare il cancro e l’invecchiamento precoce.

Il corallo, vive in acque poco profonde, ed è protetto dal sole grazie all’aiuto di un composto proveniente dalle alghe, così, dopo aver esposto al sole un campione di corallo, raccolto durante le immersioni notturne, gli scienziati hanno scoperto che l’organismo marino può essere protetto da questa ‘crema solare’ naturale prodotta appunto dalle alghe.

Il loro studio, è durato tre anni, all’interno del Biotechnology and Biological Sciences Research Council e ha visto la collaborazione tra i ricercatori britannici e l’Australian Institute for Marine Science (Australia) nonché e l’Università del Maine (Stati Uniti).