I bambini esposti al fumo passivo, si assentano a scuola per il 25-33% per questa causa, con conseguenti tassi più alti di infezioni alle orecchie e a livello respiratorio.

Secondo uno studio, pubblicato su Pediatrics dai ricercatori del Massachusetts General Hospital (Usa), è emerso che su 3.087 bambini americani uno su tre vive con almeno un fumatore e più della metà dei piccoli tra i 3 e gli 11 anni ha nel sangue dei livelli rilevabili di marker che ne indicano l’esposizione ai prodotti del tabacco.

I dati arrivano dal National Health Interview, uno studio che su base nazionale viene condotto nel 2005, da cui emerge che il fumo passivo aumenta l’incidenza delle infezioni dell’orecchio, nonché diverse patologie respiratorie: ”Su base nazionale queste assenze secondo quanto spiega Douglas Levy, primo autore dello studio, si tramutano in 227 milioni di dollari di salario per chi si occupa dei bambini quando non sono a scuola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.