L’alimentazione giusta per dimagrire dopo le vacanze estive

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Set 2011 alle ore 9:40am


Se vi siete concesse qualche stravizio alimentare, non abbiate paura, ecco alcuni consigli su come tornare presto in forma.

Se durante le vacanze estive, non siete riuscite a seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata, e siete tornate a casa con qualche chilo di troppo, questa è l’occasione giusta per rimettervi subito in forma.

Vi basterà soltanto una settimana. Si avete capito bene!

Da questa alimentazione inadeguata, avrete come prima cosa notato un intestino non più regolare. Ebbene un modo molto semplice per regolarizzarlo è quello di iniziare la giornata bevendo una bella bevanda calda (orzo al mattino ricco di inulina, una fibra idrosolubile).

Durante il giorno, bevete altre bevande calde per favorire anche il rilassamento dello sfintere pilorico che ha il compito di immettere il cibo dallo stomaco all’intestino. Terminate la giornata con una tisana calda a base di finocchio dolce o altra tisana che abbia un’azione carminativa, ovvero, sia capace di eliminare l’eccesso di gas intestinale.

Se volete disintossicare l’organismo, l’uva, grazie ai suoi preziosi contenuti, è l’alimento che fa per voi. Ha notevoli proprietà antiossidanti, antistress, rivitalizzanti e disintossicanti. Potete mangiarla per una dieta di un solo giorno, nel corso della quale consumerete un chilo d’uva distribuendolo tra i cinque pasti.

E a colazione, pranzo e cena, abbinandola ad un gustoso yogurt magro al naturale.

E per tonificare i vostri muscoli, consumate un alimento proteico ad ogni pasto, preferendo tre carni bianche (una porzione da 150 g); pesce (da 200 g); uova (2 g); legumi (tra i 150 e i 200 g già cotti); tofu (200 g); yogurt (125-150 g).

Per dimagrire il vostro girovita, evitare il pane e gli alimenti che contengono lievito e grano (come pizza e focacce, dolci, ecc) nel pasto serale.

Se volete snellire le gambe, bevete allora otto bicchieri di acqua al giorno e consumate un’insalata verde (con verdure amare) prima di iniziare il pasto.

Le verdure amare depurano il fegato e aiutano a combattere lo stress, le più note sono: la cicoria, il radicchio, la rucola ecc. particolarmente adatte al rientro, per ripulire la ghiandola epatica da eventuali eccessi alimentari dovuti ad abusi fatti per fritti, dolci, ecc.

E’ importante, consumarle due volte al giorno, per almeno una settimana. Meglio se servite in insalata, per usufruire al meglio di tutti i loro principi nutritivi.

I pomodori, infine, se maturi sono utili per drenare, in quanti ricchi di potassio e fonti di betacarotene; essi contribuiscono ad eliminare le scorie e le tossine. Ne basta mangiarne uno al giorno, in insalata, condito con pochissimo olio e succo di limone.