Per il vostro benessere fisico e mentale, provate il bagno rasul

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Set 2011 alle ore 9:30am


Un bel bagno, si sa, è il più sensuale rito per il corpo, le cui origini sono molto antiche, e rappresenta il momento di igiene e salute, nonché un valido alleato di bellezza.

Grazie all’alternanza di acqua calda e fredda si può favorire un benessere fisico generale. L’acqua calda serve per aprire i pori della pelle favorendo così l’assorbimento dei principi attivi di essenze o sali che vengono disciolti nella vasca.

I vapori che vengono respirati, influenzano sicuramente la parte più antica del cervello, detta ipotalamo, capace di produrre endorfine, gli ormoni del piacere.

In ultimo, con il passaggio dall’acqua calda a quella fredda si ha un’ottima ginnastica per la circolazione sanguigna.

Tra i due trattamenti più conosciuti, troviamo sauna e bagno turco. Ma accanto ad essi si sta facendo strada anche il bagno rasul, le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

Il termine rasul significa messaggera ma serve ad indicare anche un rituale di purificazione fisica e interiore. Questo bagno viene praticato in una stanza creata apposta, senza illuminazione diretta, ma con soltanto dei punti luce strategici.

Sul pavimento rivestito di mosaici, vi è un semicerchio con sedie in maiolica o marmo. Il rosso e il blu sono i colori dominanti, che servono a simboleggiare l’energia vitale del fuoco e la calma dell’acqua.

Così da un catino in maiolica, posto fra le sedie, fuoriesce, a intervalli regolari, un bel getto di vapore.
E sulle note di una rilassante musica orientale inizia il primo trattamento del bagno rasul che consiste nell’applicazione sul corpo di tre diversi tipi di argilla: la bianca, più delicata ed adatta, per viso, collo e décolleté; quella rossa, molto nutriente, giusta per braccia, addome e gambe; infine la grigio scura, levigante e ammorbidente, riservata a zone ruvide come talloni, ginocchia, e gomiti.

Dopo l’applicazione di queste argille, stando sedute sulle sedie di maiolica lasciandosi trasportare dai vapori profumati ed inebrianti delle erbe, si passa alla fase successiva che prevede l’applicazione di sale grosso marino integrale su tutto il corpo, per un peeling naturale dalla potente azione purificante, disinfettante ed infine rimineralizzante.

Così, dopo l’esfoliazione si fa una doccia rinfrescante e con una breve immersione in una piccola piscina con l’idromassaggio ci si risciacqua la pelle.