L’importanza dello scrub per il viso e il corpo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Set 2011 alle ore 8:51am


L’epidermide è soggetta a perdere la sua vitalità, soprattutto dopo le vacanze estive, quando inizia a scolorirsi anche l’abbronzatura. Allora cosa c’è di meglio che sottoporla ad una bella esfoliazione?

Basta un semplice gesto per pulire in profondità e dolcezza la nostra pelle, per farla tornare a respirare.
Vediamo allora che differenza c’è tra uno scrub per il viso ed uno per il corpo.

Lo scrub del viso

Acquistando uno scrub, possiamo notare che contiene delle particelle franulose, le quali agiscono in maniera meccanica portandosi così via le impurità e le cellule morte. Trattandosi, del viso, però, l’azione deve essere molto delicata. Per questo, è importante scegliere scrub per il viso dalla formulazione dolce, in quanto contiene particelle piccole e rotonde che agiscono in con molta dolcezza e, in più, sono anche arricchiti con alcuni principi attivi idratanti, lenitivi ed addolcenti, come ad esempio, l’acido ialuronico e alcuni oli vegetali.

Dopo aver pulito la pelle del viso, con il latte detergente e averla bagnata con un po’ d’acqua, procedere con l’applicazione dello scrub, e successivamente l’esecuzione di un massaggio, molto delicato, fatto in senso circolare insistendo sulle zone, più grasse della pelle, come il naso, il mento e la fronte. Meglio non usare dunque, il prodotto sul contorno occhi. Sciacquate poi lo scrub e terminate l’operazione picchiettando sul viso con un buon tonico emolliente.

Scrub del corpo
Sulla pelle del corpo, invece, è meglio usare uno scrub a base di particelle più grosse contenenti sali marini, polveri vegetali, pomice, miele, ecc.
Questi scrub, sono molto efficaci sulle zone ruvide di ginocchia e gomiti, mentre quelle con particelle più piccole, come ad esempio gli scrub che vengono usati dal viso, sono più adatti per la pelle del décolleté, dell’interno braccia, ventre e cosce la cui pelle è più sottile.

Sul corpo il massaggio allo scrub, è meglio farlo mentre si è sotto la doccia (in commercio, infatti, è possibile trovare anche diversi detergenti-esfolianti). Ma lo si può fare anche su una pelle asciutta, tenendo presente, che l’azione esfoliante deve essere più decisa.

Lo scrub può essere massaggiato con un guanto, o una spugna, insistendo sulle zone più ruvide. Molto importante, è anche un accurato risciacquo.

Questo trattamento domestico, deve diventare un appuntamento fisso. Nel caso del viso lo si può fare una volta ogni 10-15 giorni, mentre nel caso del corpo anche 1 volta a settimana. Se invece, parliamo, delle zone spesse, l’esfoliazione, può essere eseguita anche a giorni alterni, finchè la pelle non tornerà ad essere morbida come prima.

Altro consiglio, è quello di idratare sempre la pelle di tutto il corpo con una buona crema più volte al giorno.