Secondo Luigi Angeletti della Uil, “Ci sarebbe bisogno di uno sciopero da parte di chi paga le tasse”.

Infatti, si sta sviluppando un progetto che riguarda uno sciopero particolare, mai fatto in Italia, ossia lo sciopero di coloro che pagano le tasse, in forma simbolica.

Luigi Angeletti, ha sottolineato di non voler chiedere “di fare un vero e proprio sciopero che rischierebbe di far perdere altri soldi, ma pensa ad una cosa simbolica che riguardi tutti, e quindi non solo i lavoratori organizzati dai sindacati”.

Dovrebbero aderirvi anche i dirigenti che hanno un reddito superiore a quello degli altri, ma che pagano comunque le tasse perché hanno il sostituto d’imposta. S

Questa proposta di Angeletti sarà sicuramente accolta in modo favorevole dalla stragrande maggioranza degli italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.