Haloterapia nelle Grotte di sale: i benefici del mare direttamente in città

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Set 2011 alle ore 8:15am


Ecco l’ultima tendenza in fatto di salute e benessere, che pare stia impazzando nelle città italiane: le grotte di sale in cui è praticata l’Haloterapia. Pare, infatti, che i centri – frequentemente chiamati Cliniche del Sale – che offrono questo trattamento siano in forte espansione e sempre più numerose nel nostro paese.

Trattasi di strutture caratterizzate dalla presenza di speciali stanze completamente ricoperte di cristalli di sale – dai pavimenti alle pareti (da qui il nome “grotta di sale”) – al cui interno il sale micronizzato è dosato e distribuito da uno speciale erogatore chiamato Aerosal (un vero aerosol naturale!).

In questo modo il sale è sfruttato al massimo delle sue potenzialità dall’Haloterapia, trattamento in grado di riproporre le proprietà benefiche del microclima marino apportando nell’arco di una sola seduta, della durata di 30 minuti, benefici pari a quelli raggiunti con ben 3 giorni trascorsi al mare.

Ciò è reso possibile dal fatto che l’Haloterapia incrementa la produzione di muco nasale e l’espettorazione, tipiche dei primi giorni di permanenza al mare, favorendo così una continua pulizia dell’intero albero respiratorio, l’espulsione di virus e inquinanti atmosferici che restano intrappolati nel muco, e il miglioramento dello stato delle mucose, dei bronchi e delle vie respiratorie.

Il che rende l’Haloterapia – la quale, occorre sottolinearlo, non consiste in un trattamento farmacologico, bensì in un trattamento coadiuvante e del tutto naturale testato dalla medicina italiana – adatta a persone di tutte le età (specialmente bambini e anziani) e ideale per gli sportivi, che, grazie a una migliore ossigenazione e a un aumento della capacità respiratoria, possono beneficiare di una riduzione dei tempi necessari a reintegrare le energie bruciate durante l’attività fisica, con conseguente accelerazione dei tempi di ripresa, resa possibile da un defaticamento dell’organismo nel post attività.

Inoltre, trattandosi di una sistema cui può sottoporsi chiunque possa andare al mare, l’Haloterapia non presenta controindicazioni, tant’è che possono avvalervisi anche le donne in gravidanza.

Nella grotta di sale si entra vestiti normalmente e con le scarpe rivestite da appositi calzari, e durante l’arco della seduta di Haloterapia si può leggere, guardare la tv da appositi monitor, ascoltare musica, o semplicemente rilassarsi, il tutto allietati dall’effetto della cromoterapia.

Ma come un elemento primario e semplice quale il sale, quotidianamente presente nelle nostre case e, soprattutto, nelle nostre tavole, è divenuto oggetto di un vero e proprio trattamento?

La risposta è semplice: questo comunissimo prodotto contiene proprietà antinfiammatorie e antibatteriche da cui derivano naturali effetti benefici che l’Haloterapia sfrutta e potenzia allo scopo di rinforzare l’organismo prevenendo o attenuando disturbi associati alle vie respiratorie (quali raffreddore, tosse, influenza, sinusiti, riniti, adenoidi, faringiti, bronchiti, fumo passivo, poliposi, allergie e asma), alla pelle (come acne, dermatiti, orticarie, micosi e psoriasi) nonché allo stress (quali insonnia, ansia, emicrania e depressione).

Gli effetti positivi di 10/20 sedute (costo indicativo di 23 Euro l’una, ma sono disponibili pacchetti promozionali e abbonamenti), effettuabili anche a scadenza giornaliera, si protraggono per i 6/12 mesi successivi: sarà come dire di avere un po’ di mare in città tutto l’anno!?

Le Cliniche del Sale che offrono il trattamento Haloterapia sono già diffuse in tutta Italia, e in continua espansione. Per ulteriori informazioni e scoprire il centro più vicino a te consulta il sito Aerosal.it

di Valeria Porcu