Genovese affetta da 2 tumori avvia causa contro produttori di alcol

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Ott 2011 alle ore 7:00am


Una genovese affetta da due tumori ha deciso di intentare per la prima volta in Italia una causa contro tre produttori di bevande alcooliche, sostenendo dunque che sull’etichetta delle loro bevande non vengono indicati come già accade per le sigarette, i rischi che si corrono per la salute.

Ed è stato proprio questo il presupposto giuridico posto alla base di questa causa che Assoutenti e i legali della donna stanno avviando a Genova.

”Le bevande alcoliche possono provocare il cancro – dichiarano. Peccato però, che tra chi le produce nessuno abbia avvertito”.

La donna ha scelto di farsi assistere dall’avvocato Giuseppe Giacomini e da Assoutenti, che sta raccogliendo altri casi simili in tutta Italia, inerenti anche a persone decedute.

Questo caso pilota di Genova, ha spiegato Gianni Testino, epatologo dell’Ospedale San Martino, nasce da fatto che l’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha inserito di recente il consumo di alcol nel gruppo 1 dei cancerogeni per alcune parti dell’organismo umano come ad esempio: cavo orale, faringe, laringe, intestino e mammella.

Ed è quello che sarebbe successo a questa donna genovese, la quale cadendo nella dipendenza, nel 2009 ha scoperto di avere un tumore alla mammella. Nel 2011, poi, le è stato diagnosticato un altro tumore ma al collo, e secondo l’avvocato Giacomini e Assoutenti, ad esserne responsabili sarebbero pertanto, i produttori di bevande alcoliche, in quanto avrebbero immesso sul mercato un prodotto ”intrinsecamente pericoloso” senza provvedere alle opportune informazioni.