Chirurgia estetica: in Gb arriva la ‘boob tax’

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Ott 2011 alle ore 8:00am


In Gran Bretagna, è stata istituita una vera e propria tassa che i chirurghi plastici devono imporre ai pazienti che si sottopongono a interventi di chirurgia plastica per fini esclusivamente estetici.

Per questo, una donna che vuole farsi un seno ‘nuovo’, in Inghilterra, potrebbe pagare in media mille sterline in più, per questa tassa che è stata ribattezzata dai media inglesi come ‘boob tax’, ossia ‘tassa sul seno’.

Per le casse dello Stato, naturalmente, ci sarà un’entrata di circa 500 milioni di sterline.

Subito è intervenuta l’Associazione dei chirurghi plastici britannica, la British Association of Aesthetic Plastic Surgeons, la quale ha sottolienato come questa tassa si rifletterà negativamente sui pazienti.