A Milano, in occasione di un incontro organizzato dalla Società italiana di diabetologia, è emerso che gli italiani che sono affetti da diabete sono circa 4 milioni, e in base ad uno studio, questi esperti sono arrivati alla conclusione che questi malati, sono 3-4 volte in più a rischio di infarto o angina, rispetto a coloro che non sono diabetici ed hanno la stessa età.

Ma non è tutto. Sembra, infatti, che un individuo su quattro sia anche a rischio di infarto ‘silenzioso’, che fa aumentare anche la probabilità di morte improvvisa. La cardiopatia ischemica, non presentando sintomi fa ritardare l’intervento del pronto soccorso o delle unità coronariche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.