L’ospedale Cervello di Palermo ieri notte è stato invaso dall’acqua a causa delle continue piogge abbondanti che si sono abbattute sulla città e non solo.

Alcuni reparti sono stati letteralmente abbandonati dai pazienti. Ieri mattina, le stanze e i corridoi erano pieni di acqua e fango. Eppure secondo quanto denunciato pare non si tratti della prima volta.

Sembra, infatti, che sia la terza in due mesi. Davvero alta è stata la tensione tra infermieri, medici e pazienti ricoverati. Infatti, il personale sanitario è stato costretto a sospendere visite, terapie e interventi per provare a limitare i danni.

Il reparto più colpito è stato quello di gastroenterologia, dove è esplosa la rabbia dei pazienti, sia a causa della situazione di emergenza che per le analisi e le visite rinviate. Alcuni hanno addirittura chiamato i carabinieri e minacciato di denunciare l’ospedale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.