Lavorare da casa causa stress

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 14 Nov 2011 alle ore 9:10am


Secondo un recente studio pubblicato sul Journal of Business and Psychology, il tele-lavoro, ossia il lavoro svolto da casa, non sempre raggiunge l’obiettivo per il quale è stato concepito: ovvero alleviare lo stress.

In alcuni casi, pare che trasferire l’ufficio tra le mura domestiche possa comportare un carico di responsabilità capace di produrre più tensione del normale.

Lo studio in questione, è stato condotto dagli esperti seguendo la vita di 316 telelavoratori impiegati in un’azienda informatica. Ebbene questi ricercatori hanno chiesto loro se le loro attività domestiche interferissero con il lavoro che veniva programmato a casa.

Da qui i lavoratori hanno riferito di impostare i propri impegni quotidiani per poter assolvere anche ai doveri di famiglia, finendo così per lavorare anche durante le ore notturne dopo aver accudito i figli.

Pertanto, l’autore della ricerca Timothy Golden dello Rensselaer Polytechnic Institute in Troy (Usa), è arrivato alla conclusione che i soggetti che esprimono un conflitto di interessi tra attività professionali e familiari, tendono a concludere la loro giornata molto più stanchi di quelli che hanno una netta separazione dei due ruoli.