gennaio 14th, 2012

Dipendenza dal web: come droga e alcol può alterare il cervello

Pubblicato il 14 Gen 2012 alle 11:12am

L’ossessione da Internet non riguarda solo il comportamento ma modificherebbe anche il cervello. Una dipendenza compulsiva da Internet altererebbe in particolare la sostanza bianca, ovvero la regione che contiene le fibre nervose, che è poi quella che determina conseguentemente i disturbi del comportamento. (altro…)

Nave da crociera affonda all’Isola del Giglio: a bordo oltre 4000 persone

Pubblicato il 14 Gen 2012 alle 10:22am

Sono sei i morti e 13 i feriti, questo è il bilancio attuale dell’incidente che ha coinvolto ieri sera la nave Costa Concordia. A renderlo noto è il prefetto di Grosseto Giuseppe Linardi.

Al momento non c’è alcuna certezza che tutte le persone a bordo siano state recuperate: ”Deve essere ispezionata ancora la parte della nave che e’ sott’acqua. Si procedera’ con i sommozzatori” spiega, Linardi.

La nave è ubicata a ridosso degli scogli e presenta uno squarcio lungo almeno 70 metri. In queste ore i Vigili del Fuoco stanno tentando di recuperare gli eventuali passeggeri rimasti a bordo della nave.

Molti dei passeggeri superstiti sono stati ospitati da strutture pubbliche e aiutati dalla popolazione locale. Proprio per questo diventa difficile fare una stima del numero esatto di persone salvate e disperse.

La paura è arrivata verso ora di cena, quando le 4.200 persone a bordo della Costa Concordia (oltre 3.000 i passeggeri e circa 1000 l’equipaggio) si trovavano a tavola ai ristoranti della nave nei pressi dell’Isola del Giglio: un forte scossone, poi la luce è andata via. Giusto il tempo di capire di cosa si trattasse che è arrivato l’invito di indossare i salvagente e di avvicinarsi alle scialuppe, “per precauzione”.

Ebbene, durante la fase di evacuazione, qualcosa non ha funzionato. Molti passeggeri sono caduti in acqua, qualcuno si è gettato per paura perché lo scafo continuava ad inclinarsi, e ha dovuto fare i conti con il freddo del mare e della notte. Ipotermia e malori sono le cause della morte di sei persone.

I soccorsi sono arrivati subito, e grazie all’ospitalità degli abitanti dell’Isola si è riusciti ad evitare una vera catastrofe, ma il personale della Costa Concordia non era idoneo a gestire l’emergenza.

Questa è l’accusa che è stata lanciata da diversi passeggeri della nave naufragata. I quali sostengono che “Le scialuppe cadevano sul ponte e alcuni si sono feriti proprio così”, dice uno di loro. “Ci dicevano di stare tranquilli ma la paura era sul volto dell’equipaggio”, fa eco un altro naufrago.

Bollo auto: nel 2010 evasione per 1 miliardo di euro

Pubblicato il 14 Gen 2012 alle 9:15am

Nel 2010 è stato di un miliardo di euro il mancato incasso da parte dello Stato per quanto riguarda la tassa di circolazione automobilistica. (altro…)

Petizione contro Mattel: una Barbie calva per bimbe malate di cancro

Pubblicato il 14 Gen 2012 alle 8:04am

Succede, spesso, che Facebook venga usato per cercare di dar voce alle necessità del popolo del web e quindi in questi giorni, proprio dalle pagine del noto social network, si è alzata una voce un po’ particolare. Molte, sono infatti, le persone che stanno chiedendo alla Mattel di realizzare una Barbie calva per cercare di dare conforto alle bambine affette da cancro oppure alle bambine nelle cui famiglie vi è una persona malata di questo male.

Secondo, i medici, possedere una bambola “malata” potrebbe essere per piccole pazienti, che devono fare i conti con il cancro e combatterlo, un modo per esorcizzare la malattia ed il dolore, un modo per riuscire a trovare la forza di lottare ogni giorno e di riuscire a guarire.

In tanti hanno anche chiesto che i soldi ricavati dalle vendite di un’eventuale Barbie di questo tipo, dovrebbero andare in beneficenza per aiutare la ricerca sul cancro e altre tipologie di malattie.

Ma momento la Mattel pare non abbia preso in considerazione questa importante iniziativa.

Al cinema arriva il film su una Napoli diversa “L’era legale”

Pubblicato il 14 Gen 2012 alle 7:02am

Esce oggi L’era legale, il nuovo film documentario di Enrico Caria che racconta l’ascesa di Nicolino Amore a sindaco di una Napoli fantastica e fantascientifica. (altro…)