Meglio misurare la pressione ad entrambe le braccia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Feb 2012 alle ore 10:16am


Secondo una ricerca pubblicata online sulla rivista “The Lancet“, condotta da un gruppo di ricercatori del Peninsula College of Medicine and Dentistry della Exeter University, che ha analizzato 28 studi precedenti, sarebbe più opportuno effettuare la misurazione della pressione su entrambe le braccia, in quanto una differenza potrebbe rappresentare un indicatore di rischio per malattie cardio-vascolari.

Da qui, questi esperti, spiegano che questo fenomeno è causato dal restringimento e l’indurimento delle arterie. Pertanto, una differenza di pressione sistolica tra il braccio destro e quello sinistro pari a 15 millimetri di mercurio potrebbe raddoppiare il rischio di malattie vascolari periferiche e aumentando anche quello di malattie cerebrovascolari, riducendo così l’afflusso di sangue al cervello con il rischio di un ictus.

Il dottor Christopher Clark, ossia colui che è a capo della ricerca, sottolinea pertanto, l’importanza di effettuare dei controlli di routine anche a casa misurando la pressione su entrambe le braccia.