Studenti italiani: dal prossimo anno libri in versione mista cartacea e digitale

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 14 Feb 2012 alle ore 9:50am


Basta con i libri cartacei. Gli studenti delle scuole italiane dovranno dal prossimo anno avere a disposizione anche una versione digitale. A stabilirlo è il ministero dell’Istruzione che, nell’ambito del programma di informatizzazione del governo Monti, ha emanato una circolare con delle regole ben definite da adottare.

Tale decisione arriva per offrire a tante famiglie italiane, la possibilità di completare l’intera procedura di iscrizione dei figli a scuola tramite il web.

Inoltre, si legge nella nota del ministero dell’Istruzione: “I libri di testo devono essere redatti in forma mista (parte cartacea e parte in formato digitale) per essere interamente scaricabili da Internet”.

Dal prossimo anno, “non possono pertanto, essere adottati né mantenuti in adozione” testi scolastici esclusivamente cartacei. Da qui, l’esigenza di sostituire i testi già in uso, con quelli in forma mista o scaricabili da internet.

Le istituzioni scolastiche devono anche provvedere all’affissione dei rispettivi albi e alla pubblicazione nel proprio sito web e su “Scuola in chiaro“, l’elenco dei libri di testo adottati, “distinguendo quelli obbligatori di ogni singola classe/sezione da quelli consigliati, evidenziando che, per questi ultimi, c’è la possibilità di scegliere l’eventuale acquisto, non essendo un obbligo per le famiglie e gli studenti”.