Alte dosi di sonniferi possono quadruplicare il rischio morte

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 02 Mar 2012 alle ore 9:07am


I farmaci contro l’insonnia potrebbero aumentare il rischio di morte. Sembra, infatti che quest’ultimo risulti quadruplicato già a basse dosi, e aumenterebbe al crescere del dosaggio: con 18 dosi l’anno, il rischio si moltiplicherebbe di 3,5 volte rispetto a quello di chi non ne farebbe uso.

Questo è quanto emerge da uno studio, che è stato pubblicato sul British Medical Journal Open condotto da Daniel Kripke dello Scripps health.

Assunti ad alte dosi, i sonniferi sarebbero stati collegati ad un aumento del rischio di tumori. Il sonnifero maggiormente incriminato sembra essere il Temazepam: in quanto durante la sperimentazione, i soggetti che hanno assunto questo farmaco avrebbero 4,6 volte in più la probabilità di morte rispetto a coloro che non l’hanno assunto.

Tale ricerca, mette poi in evidenza che l’aumento del rischio è indipendente da altre condizioni di salute e da altri fattori come ad esempio il fumo e l’alcol.