Vanessa Incontrada: “la tv vuole donne belle e senza cervello”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 18 Mar 2012 alle ore 10:44am


Durante l’intervista rilasciata al settimanale A, Vanessa Incontrada, si è sfogata attaccando l’immagine della donna che il sistema televisivo tanto ostenta.

La Incontrada ha subito in passato attacchi, perché rispetto alle sue colleghe non era tornata subito in forma dopo la gravidanza. La soubrette, si è soffermata dunque, su come l’avevano fatta sentire grassa e inadeguata per stare in tv.

La conduttrice, che non ha mai avuto paura di esprimere il suo pensiero, ha criticato come la televisione mostra le donne, alle quali viene chiesto di essere soltanto belle e seducenti.

Vanessa, ha sottolineato poi come i conduttori preferiscono avere accanto partner femminili senza polso (eccetto Panariello), non mettendo così in discussione il loro primato. E come, la bellona di turno, serva soltanto a far salire l’audience.

La Incontrada ha messo in risalto che negli ultimi anni, non si è più guardato alla qualità ma solo all’aspetto fisico, e pertanto, ai telespettatori continua ad arrivare il messaggio che le donne devono essere soltanto super attraenti ma senza cervello e senza delle capacità che rappresentino un valore aggiunto allo loro esteriorità.

Questo accade perché conviene all’intero sistema. Relativamente ad alcune colleghe presentatrici, la Incontrada ha espresso la propria stima, parliamo di Geppi Cucciari e Serena Dandini.