Sette ore al giorno al cellulare per 20 anni: possibile nesso con tumore al cervello

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 19 Mar 2012 alle ore 9:30am


Un uomo per vent’anni ha trascorso in media sette ore al giorno al cellulare, finendo così per essere colpito da unglioblastoma, ossia, un pericoloso tumore al cervello.

Si tratta di un torinese di circa 45 anni che è ora ricoverato in uno degli ospedali della città, il cui caso è stato segnalato alla Procura di Torino per accertare se ci sia una correlazione tra l’abitudine di usare il telefonino e la malattia.

Il fascicolo è nelle mani del pubblico ministero torinese Raffaele Guariniello, ma per ora non risulta ancora alcun indagato.