Infarto: al San Matteo di Pavia diagnosi a raggi infrarossi

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 13 Apr 2012 alle ore 8:33am


Il suo nome è ‘Oct‘ ed è una nuova indagine diagnostica capace di capire e far indagare sulle cause dell’infarto. Il suo costo è di 100 mila euro ed è utilizzata presso l’ospedale San Matteo di Pavia.

I soldi che sono serviti per acquistare questo macchinario a raggi infrarossi, sono stati donati dalla Fondazione comunitaria della Cariplo di Pavia.

Ezio Bramucci responsabile del laboratorio di emodinamica della Cardiologia del San Matteo sottolinea che si tratta di una metodica che da la possibilità ai medici di analizzare le arterie con una risoluzione di un centesimo di millimetro. Questo significa che è pertanto, possibile conoscere, le cause di angina e infarto.

Il direttore della Cardiologia del Policlinico, Luigi Oltrona Visconti è del parere che tale strumento altamente tecnologico, sia indispensabile per capire le cause degli infarti ed elaborare così con più precisione un intervento di angioplastica. Questa macchina, infatti offre la possibilità di avere immagini più nitide ed ingrandite nei minimi particolari.

La macchina è in funzione da pochi giorni, ma è già stata con successo sperimentata su tre pazienti. Permette infatti di operare su misura a seconda del tipo di infarto.