Fare le faccende domestiche anche ad una certa età ridurrebbe il rischio di Alzheimer

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Apr 2012 alle ore 8:25am


Occuparsi delle faccende domestiche, come ad esempio lavare i piatti, pulire la casa, cucinare ecc, o al giardinaggio, può ridurre il rischio di Alzheimer anche negli ultra ottantenni.

A rivelarlo è una ricerca pubblicata su ‘Neurology‘, secondo la quale chi riesce a mantenersi in attività ogni giorno, avrebbe meno rischi di sviluppare la malattia.

I ricercatori, pertanto, hanno chiesto a 716 volontari di età media di 82 anni, di indossare un dispositivo che monitorasse quotidianamente le attività da loro svolte.

Ebbene, da si è scoperto, che coloro, ha colpito i meno attivi 2 volte di più degli altri che si dedicavano alla cura della casa.