Primo sole: è importante proteggersi dalle scottature

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Apr 2012 alle ore 8:37am


Secondo uno studio epidemiologico condotto su circa 1.400 persone è emerso che i rischi dell’esposizione al sole sono conosciuti ma si commettono purtroppo, ancora gravi errori nella prevenzione e nella protezione della pelle.

La prevenzione, è invece indispensabile soprattutto per i bambini: in quanto, un corretto comportamento sotto il sole con l’utilizzo di un protettore solare specifico può ridurre fino all’80% il numero di alcuni tumori che colpiscono la pelle.

I comportamenti scorretti, un’applicazione parziale delle regole per una corretta esposizione al sole possono portare il 50% degli adulti intervistati e il 41% dei bambini a scottarsi.

Le scottature, se ripetute negli anni, possono diventare un vero inestetismo, danneggiano infatti la pelle e sono l’indicatore di un rischio più elevato di melanoma.

Altro problema è la prevenzione secondaria, ossia la visita dal dermatologo, la quale non è ancora ritenuta come lo strumento fondamentale per la cura della propria pelle.

Importante, è invece, controllare la salute della pelle, effettuare uno screening dei nei e capire se alcuni necessitano di essere monitorati nel corso del tempo.

A tal fine, La Roche-Posay e l’ADOI hanno pensato al progetto MY SKINCHECK, ossia una campagna di informazione e prevenzione in 11 piazze italiane.