Il caffè rende più longevi e riduce il rischio di infarto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 18 Mag 2012 alle ore 11:31am


Un consumo frequente di caffè ha un effetto benefico sulla salute. Ad affermarlo è uno studio pubblicato dal New England Journal of Medicine. Il caffè, ridurrebbe il rischio di ammalarsi di malattie cardiache, ictus ed infezioni.

A rivelarlo, è una ricerca che sarebbe iniziata nel 1995 e sarebbe durata fino al 2008, prendendo in esame circa 400mila persone, mettendo così in evidenza che tra coloro erano soliti consumare questa bevanda, la percentuale di malattie cardiovascolari e di ictus era più bassa.

Tra gli uomini che bevono tra i due e i sei caffè al giorno, lo studio rivela che il rischio di morte è ridotto del 10%, mentre si arriverebbe al 16% per le donne. Sarebbero, dunque, oltre mille le sostanze contenute nel caffè, dalle quali possiamo trarre un beneficio e a dire di questi ricercatori, bisognerebbe, fare delle ulteriori ricerche per capire quali di queste sono veramente efficaci.

Gli scienziati, assicurano poi, che il merito non sarebbe della caffeina, ma di altre sostanze, tra cui gli ossidanti.

Una domanda nasce però spontanea… Ma bere tanti caffè non è poi controproducente per per altre cose? Come insonnia, problemi gastrointestinali, ecc.