Contraccezione: per lui arriva il pillolo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Mag 2012 alle ore 12:28pm


E’ in arrivo la pillola contraccettiva maschile. Ad idearla, sono alcuni ricercatori di Edimburgo, i quali hanno identificato un gene che pare sia indispensabile per la produzione degli spermatozoi sani.

Durante gli esperimenti sui topi, gli scienziati sono riusciti a dimostrare che il gene Katnal 1 è essenziale per la buona riuscita delle fasi finali della produzione degli spermatozoi.

Secondo quanto riportato da questi esperti, sulla rivista PLoS Genetics, si tratterebbe di un farmaco in grado di interrompere l’azione di Katnal 1 ed avrebbe, pertanto, un effetto contraccettivo reversibile.

Gli studiosi dell’Università di Edimburgo volevano trovare le cause dell’infertilità maschile ma poi si sono imbattuti in un’altra importante scoperta.

Pare, infatti, che mentre tentassero di modificare il codice genetico del topo in modo del tutto casuale per vedere se potesse diventare sterile, hanno poi trovato che il Katnal 1 contiene le caratteristiche utili per la produzione della proteina, fondamentale per lo sviluppo dello sperma.

Gli esperti auspicano ora che riuscendo ad intervenire sul Katnal 1 umano si possa fermare momentaneamente la produzione di sperma fertile.

Sarebbe questo, un importante passo avanti nella contraccezione maschile, visto che ad oggi è possibile esclusivamente mediante l’uso del preservativo e della vasectomia.