Con un microscopio si potranno evitare le biopsie

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Mag 2012 alle ore 6:37am


A breve si potrà dire addio alla biopsia e a tutte le tecniche invasive a cui siamo stati abituati. E questo sarà possibile, grazie all’Istituto Italiano di Tecnologia che ha realizzato un microscopio per tessuti biologici che permetterà di effettuare vari tipi di analisi senza dover ricorrere a tecniche invasive o esami complessi.

Si tratta di un microscopio dalle straordinarie capacità, grazie alle nanotecnologie. Il microscopio SW-2PE-STED che utilizza una sorgente di luce laser ad una unica lunghezza d’onda, il cui fascio luminoso viene diviso in due parti: la prima è capace di stimolare l’eccitazione multifotonica, la seconda genera, invece, un’immagine a risoluzione reale.

Penetrando nei tessuti e gli organi fa vedere al loro interno, scoprendo pertanto, quale patologia possa nascondersi. Questo straordinario dispositivo, permetterà nel corso del tempo di far sparire analisi ed esami invasivi, rendendo dunque più semplici da affrontare anche i momenti più difficili.