Sara Errani: detesta l’Inter, le piace Matri e non sopporta Balotelli

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Giu 2012 alle ore 9:48am


Sara Errani parlando del tennis ha detto: “Non posso stare senza di lui, è la mia vita“. L’azzurra, sconfitta recentemente nella finale al Roland Garros contro Maria Sharapova, si confessa in una intervista rilasciata a Vanity Fair.

Così, la nuova numero 10 del Mondo, fa un bilancio sul tennis italiano, spiegando che esiste una bella differenza tra gli uomini e le donne che lo praticano: “Noi abbiamo più spirito di sacrificio.

Poi aggiunge “In Italia non c’è la cultura del correre, del soffrire. I maschi pensano di vincere con il colletto della maglia alzato, senza sudare, con l’ace al servizio e i colpi di classe. I ragazzini scendono in campo pensando a un fighetto come Federer, mica a Nadal che, avendo meno armi naturali, suda e lotta“.

E in merito agli Europei che si stanno disputando, Sara Errani dice la sua sul calcio: “Mi piace molto, giocavo anche decisamente bene, e Juve e Milan mi sono sempre state simpatiche, ma non ho mai avuto una squadra del cuore“.

Concludendo la Errani, dice: “Ah, detesto l’Inter, questo sì...”.

E se dovesse fidanzarsi con un calciatore, lo farebbe con: “Matri della Juve. Della Nazionale? Giovinco. E’ piccolino, ma lo preferisco a Marchisio. Mi piacciono i bravi ragazzi. Uno come Balotelli, per dire, non lo sopporto, non mi piace. Non mi è piaciuto finora all’Europeo e non mi piace proprio lui, il personaggio, il suo atteggiamento strafottente. Non mi va proprio giù“.