Screen slaves: schiavi degli smartphone, a rischio per stress e dolori articolari

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 21 Giu 2012 alle ore 10:29am


Un uso eccessivo di smartphone, lapton e tablet, può mettere la salute di tantissime persone. A rivelarlo è una recente ricerca, condotta dall’inglese Chartered Society of Physiotherapy; la quale sostiene che coloro che fanno un uso massiccio di questi strumenti altamente tecnologici, possono diventare degli “screen slaves“: ossia schiavi degli schermi, lavorando e controllando senza sosta i dispositivi anche se sono a casa o con amici.

Tale ricerca, riportata dalla Bbc, spiega inoltre, che le persone devono anche imparare a spegnere il telefonino ed il computer per dedicarsi a quella che è la vita reale.

Considerazioni che sono state fatte da questi studiosi, dopo un sondaggio condotto online su duemila impiegati della Society, rilevando che quasi i due terzi degli intervistati hanno l’abitudine, di non spegnere i propri dispositivi al di fuori degli orari di ufficio, continuando invece a lavorare da qualsiasi posto si trovino.

Sempre, secondo l’indagine, si tenderebbe, a svolgere quasi due ore in piu’ di lavoro al giorno grazie proprio, alla continua consultazione degli schermi di smartphone e pc.

E questa incapacità di staccare “la spina” farebbe aumentare, il rischio di ammalarsi di patologie da stress e di disturbi alle articolazioni, oltre che alla schiena e al collo.