Edoardo Costa condannato a 3 anni di reclusione per truffa ai bambini africani

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Lug 2012 alle ore 6:48am


Edoardo Costa è stato condannato a tre anni di reclusione e duemila euro di multa. L’attore conosciuto per i suoi ruoli in fiction, è stato accusato di truffa, appropriazione indebita e falso (accusa, quest’ultima che sembra essere caduta).

L’inchiesta è partita nel 2008 dopo le denunce che sono andate in onda su Striscia la Notizia, la quale doveva verificare se le somme versate in favore dell’associazione C.i.a.k., fondata dall’attore, venivano destinate effettivamente a favore dei bambini del terzo mondo.

Ma dalle indagini condotte si è scoperto che così non è stato. Costa si sarebbe appropriato di parte di quel denaro: truffa che ammonta a 205mila euro e per un appropriazione indebita del valore di circa 138mila euro.

L’avvocato che segue l’attore, ovvero Enrico Allegro, aveva già chiesto l’assoluzione del suo cliente e, in subordine anche il rinvio del fascicolo affinché fossero riformulate le accuse in termini di natura penale tributaria ma il giudice ha deciso per la condanna.

Il legale, ha dichiarato che si andrà in appello.