agosto 21st, 2012

Falchi, Tognazzi e Ocone al Bovino Independent Short Film Festival

Pubblicato il 21 Ago 2012 alle 4:04pm

Giovedì 23 agosto si terrà a Bovino, in Puglia, la quarta edizione del Bovino Independent Short Film Festival. Parteciperanno tra gli altri Anna Falchi, Gian Marco Tognazzi, Lucia Ocone, Euridice Axen, Gianni Fantoni, Michel De Virgilio, Karin Proia, Lino Patruno e la sua orchestra jazz.

Il Festival, che durerà fino al 25 agosto, sarà diretto e curato da Francesco Colangelo e Alessandro Valori.

Il programma inizia alle 15.30 presso la sala Pio XI in via Seminario 5 dove si terranno le proiezioni dei primi cinque cortometraggi  in concorso, selezionati tra i centinaia arrivati da tutto il mondo. Seguirà poi l’incontro del pubblico con i rispettivi autori. Alle 21.30, presso il Palazzo Ducale in Piazza D’Armi, Pier Giorgio Bellocchio e Vanessa Scalera porteranno in scena la pièce teatrale “Oreste” diretta da Filippo Gili e firmata da Marco Bellocchio.  Si tratta di una sovrapposizione e contrapposizione dell’Oreste di Euripide e de I pugni in tasca, film cult di Bellocchio. Oreste ed Ale, i due protagonisti dei due lavori sopracitati, entrambi accomunati dal matricidio e dalla follia, sono fusi in un unico personaggio che sarà interpretato da Pier Giorgio Bellocchio.

Il programma prosegue venerdi 24 Agosto alle 10.30 sempre presso la Sala Pio XI dove sarà proiettato il lungometraggio “100 metri dal paradiso!” di Raffaele Verzillo. Saranno presenti il regista e i due attori Domenico Fortunato e Giorgio Colangeli che poi incontreranno il pubblico. Seguirà alle 15.30 la proiezione dei restanti  cinque cortometraggi in concorso.

Venerdi sera dalle 21.30 si terrà un doppio evento in Corso Vittorio Emanuele che inizierà con la degustazione di “Pasta Armando” organizzata dal Festival, il comune di Bovino e Pasta Armando. Una lunga tavola con degustazioni sarà allestita lungo tutto il corso per allietare i piaceri del palato di tutto il pubblico accorso al Festival che poi potranno godersi il  “Lino Patruno Jazz Show”.

Il Festival si chiuderà sabato 25 Agosto: alle 15.30 nella Sala Pio XI avverrà prima la proiezione e poi  l’incontro con gli attesi Anna Falchi e Sauro Falchi produttori del film “Amaro Amore”. È fissata alle 21.30 la serata finale di premiazione nell’incantevole cornice del Palazzo Ducale di Bovino che sarà  illuminato dalle tante stelle del cinema  accorse come ospiti nella tre giorni di rassegna.

Come fare la valigia “last-minute”

Pubblicato il 21 Ago 2012 alle 8:57am

Pensavate di non partire ed invece avete approfittato di un’offerta imperdibile last-second?

Siete appena tornati dal mare e dovete ripartire subito per la montagna? Non avete potuto dire di no ad un invito improvvisato per il week-end?

Ecco qualche consiglio per fare in modo veloce la valigia.

Come prima cosa, è molto importante, fare un personale check-list di base, che vi aiuterà a non dimenticare ciò che è davvero indispensabile. A meno che non abbiate come destinazione il cuore dell’Amazzonia o qualche isola sperduta, per tutto il resto lo potete acquistare nel luogo, per cui non disperatevi se vi siete dimenticati i calzini o lo spazzolino da denti.

Sembra banale ma non lo è, è fondamentale controllare prima di uscire di casa se avete con voi i documenti personali, che avrete per tempo controllato ed aggiornato, se in scadenza: carta di identità, passaporto, tessera sanitaria (valida anche all’estero) e patente (se pensate magari di noleggiare un’automobile). 

Poi ancora i documenti di viaggio: biglietti del treno o dell’aereo, la stampa dei percorsi (che magari avevate preparato con cura e poi rimane là, vicino al pc.). Da non dimenticare, gli indirizzi ed i numeri di telefono utili degli hotel, dell’ambasciata, degli amici che vivono là e così via.  

Le chiavi di casa e della macchina e magari un piccolo lucchetto, che vi tornerà sempre utile. Soldi in contanti, carte di credito, bancomat e relativi pin.  

Medicinali: sia quelli che prendete abitualmente, che quelli per una possibile emergenza, come un antipiretico, cerotti, una pomata per eventuali contusioni, scottature, tagli, punture di insetti, ecc.

Alcuni oggetti poi, sono davvero indispensabili per chi deve mettersi in viaggio, come del resto, è fondamentale, la scelta della valigia giusta. Il classico trolley è senz’altro il migliore. Grazie alle ruote, infatti, si può trascinare ovunque con comodità, e se misura al massimo 55 cm, può essere anche imbarcato su qualsiasi aereo come bagaglio a mano.

Inoltre, è fondamentale portare sempre con sé anche una borsa da viaggio, che deve contenere appunto documenti, denaro, macchina fotografica e qualche altra cosa possa esserci utile più a portata di mano. Le tracolle ad esempio, sono le borse più indicate, sono comode ed anche antifurto.

Se si scelgono delle destinazioni calde, sono indispensabili i costumi da bagno ed almeno un paio di infradito; poi ancora una borsa per la spiaggia, parei, teli da mare, qualche foulard, creme protettive, dopo sole, coprispalle, ecc Se si va in montagna, invece, non possono mancare un piumino, qualche golf di varia consistenza, dal più leggero al più pesante, qualche giacca, e giubbino più leggero.

In entrambi i casi, portare con sé delle scarpe comode, per poter fare delle belle escursioni, un bel giro in bicicletta, una partita di tennis, ecc.

Senza tener conto della destinazione, ci sono diversi oggetti che è sempre fondamentale portare con noi, pratici sia per viaggi in città, che per mare o monti.

Parliamo di un bel paio di occhiali per proteggersi dal sole, ma anche dalla luce e dal vento; un cappello per il sole, o per la pioggia e il freddo; una sciarpa mille-usi e un paio di calzini, da poter utilizzare in varie occasioni.

E per ogni evenienza, è bene non dimenticare mai un kit per il cucito e un paio di tappi per le orecchie!

Molto importanti, anche un orologio con tante funzioni, tra cui i diversi fusi orari, ed un telefono cellulare, che possa essere usato in qualsiasi Paese, che abbia più funzioni possibili (dal cambiavalute, al calendario, il convertitore di misure e, perché no, anche la fotocamera incorporata).

Molto utile, anche un caricabatterie universale, un player musicale su cui caricare guide turistiche vocali e un navigatore satellitare, da usare al posto della cartina.

Poi ancora, abiti per ogni momento della giornata. Da quelli casual, molto pratici per la spiaggia, lunghe passeggiate all’aria aperta, agli indumenti più eleganti per la sera.

E poi la raccomandazione, è quella naturalmente, di piegare gli indumenti nel modo migliore, cercando di sistemare tutti gli oggetti in modo tale, che non si sciupino, siano facili da trovare al momento opportuno, occupando il minor spazio possibile, affinché si possano portare con sé quante più cose possibili.

Come mantenersi in forma durante le vacanze estive

Pubblicato il 21 Ago 2012 alle 7:52am

Se si vuole avere al rientro dalle vacanze una perfetta forma fisica, basta davvero pochissimo sforzo. (altro…)