Psicologia: dopo i 40 anni avere molti amici giova alla salute

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Ago 2012 alle ore 7:18am


Avere molti amici da frequentare con costanza è fondamentale per la salute quando si sono superati i quarant’anni. Anche le relazioni con i familiari sono benefiche ma soprattutto per gli uomini.

Questo, è quanto emerge da una ricerca britannica, pubblicata sul ‘Journal of Epidemiology and Community Health‘. Lo studio è stato condotto su un campione di oltre 6.500 abitanti del Regno Unito nati nel 1958.

Ebbene, questa indagine ha tenuto conto dei dati raccolti in diverse fasi e, quando i partecipanti avevano 42, 45 e 50 anni. Lo scopo era quello di valutare gli effetti che derivano dai rapporti sociali sulla salute psico-fisica.

Così si è scoperto che dai 45 anni in poi, uno su sette dei partecipanti non ha molti contatti con i familiari se non con quelli più stretti. E circa 1 su 10 non ha amici. Quattro su 10 degli uomini e una ogni 3 donne può contare su più di sei amicizie da frequentare regolarmente.

Il tipo di lavoro svolto in questo studio non è apparso influente per la costruzione delle reti sociali; al contrario dell’istruzione: infatti, gli uomini meno istruiti è emerso dal campione preso in esame, che hanno avuto meno amici durante la mezza età.

Le donne, dopo i 50 anni, sono apparse più felici se potevano contare su molti rapporti sociali mentre gli uomini hanno tratto un maggiore benessere dall’avere invece più relazioni familiari. Tale ricerca, è stata promossa dal National Child Development Study.