“Salviamo l’Istituto degli Studi Filosofici di Napoli”: 21 settembre presso la Fondazione G.B. Vico

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Set 2012 alle ore 9:17am

La biblioteca dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici ha dovuto chiudere i battenti e così i ben 300.000 volumi di cui è costituita sono stati trasferiti in un deposito a Casoria. Un patrimonio questo culturale e di un valore inestimabile, accumulato nell’arco di circa quarant’anni, ma abbandonato ora a se stesso, e lasciato ad ammuffire.

I libri dell’IISF sono ora inscatolati e accatastati, perché il Governo ha tagliato il 100% dei fondi. Pertanto, Gerardo Marotta, tra i fondatori dell’Istituto e presidente dello stesso, non è più in grado di sostenere i 200mila euro di fitto l’anno per gli appartamenti che li ospitano.

Si tratta di testi originali e e molto rari, che racchiudono quello che fu il pensiero di grandi autori europei ed italiani, soprattutto del Mezzogiorno: da Giordano Bruno a Benedetto Croce, Antonio Genovesi e tanti altri nomi illustri.

Ebbene, per far sentire la propria voce, alcune istituzioni locali, Venerdì 21 Settembre 2012 alle ore 18,30 presso la Fondazione G.B. VICO – Complesso Monumentale di S.GENNARO ALL’OLMO – Via S.Gregorio Armeno 35 – Napoli, hanno organizzato un Incontro dibattito dal tema “Salviamo l’Istituto degli Studi Filosofici di Napoli”.

L’evento è organizzato da l’Associazione Culturale “ACLI Napoli Centro Storico”, la Fondazione GIAMBATTISTA VICO, l’Associazione Culturale Calibando e dal Centro Studi ATHENEUM 2000.

Modera Teresa Lucianelli: Giornalista
Interverranno :

Vincenzo Pepe: Presidente della Fondazione Gian Battista Vico
Bruna Mancini: Presidente dell’Associazione Cuturale Calibando
Rosalba Monaco: Direttrice del Centro Studi Atenaeum 2000
Aldo Di Mauro: Scrittore
Antonio Vitale: Presidente del’Associazione Culturale ACLI “Napoli Centro Storico”

Interventi liberi di:

Tjuna Notarbartolo (esperto in comunicazione, scrittrice, giornalista)
Enzo Colimoro (giornalista, editore e Presidente di ASSOSTAMPA Napoli)
Giovanni Rea (musicista, compositore)
Daniela Mancini (attrice, regista)
Ornella Della Libera (scrittrice)
Gianni Lamagna (cantante, musicista, attore)
Rossana Di Poce (archeologa, scrittrice)
Antonello Cossia (attore)
Francesca Rondinella (cantante)
Alina Narciso (drammaturga, regista e organizzatrice)
Alina Narciso (Metec Alegre, scrittrice, regista)
Mimmo Grasso (ass. cult. Il guerriero del Vesuvio)
Paola Acampa (Federazione Città del Monte)
Marco Perillo (giornalista, poeta)
Marilena Bonifacio ( associaxione culturale: un amore di famiglia)

Sono stati inoltre invitati numerosi esponenti della mondo Culturale e Politico di Napoli e della Campania.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA: Centro studi ATHENEUM 2000 P.za Portanova 1- TEL. 081260790