Una ventenne brasiliana ma di origine italiana ha deciso di mettere all’asta su internet la propria verginità e con il ricavato vuole realizzare un progetto che vede la costruzione di case popolari per famiglie povere di Santa Catarina, ovvero lo stato meridionale dove è nata.

Nel sito messo online, le offerte hanno già superato i 160mila dollari. Ma alla fine l’intera storia diventerà anche un documentario.

Catarina Migliorini, questo è il nome della giovane che ha da poco compiuto 20 anni, sostiene di essere una ragazza “molto romantica” e sostiene che la sua scelta non abbia nulla a che vedere con la prostituzione.

Infatti, è del parere che “Se lo fai solo una volta nella vita non sei una prostituta. Così come se per una volta scatti una bella foto non diventi automaticamente un fotografo“.

Il premio sarà “consumato” su un aereo. L’asta terminerà il 15 ottobre e il vincitore resterà anonimo nonostante venga poi girato un documentario da un cineasta australiano.

Il regolamento, prevede che Catarina incontri il vincitore a bordo di un aereo per non incorrere in alcun reato (ricordiamo che in Brasile, come in Italia, la prostituzione è legale ma è punito lo sfruttamento).

Un pensiero su “Italo-brasiliana mette la propria verginità all’asta i “soldi ai poveri””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.