Esordio amaro per Sara Errani ai WTA Championships in scena a Istanbul. La nostra azzurra è entrata a buon diritto in tabellone in virtù di una stagione fenomenale che l’ha vista conquistare i quarti agli Australian Open, la finale al Roland Garros e la semifinale agli US Open, oltre a vincere i tornei di Acapulco, Barcellona, Budapest e Palermo. Non si può dire che la dea bendata l’abbia aiutata nel sorteggio: inserita nel Gruppo Bianco deve vedersela con Maria Sharapova, Petra Kvitova e Agnieszka Radwanska.

Ed è proprio con Masha che la nostra Sarita ha esordito, un debutto che non è andato come sperato. La bella siberiana , infatti, ha la meglio sulla tennista azzurra con un 6-3, 6-2 che non ammette repliche. Dopo un inizio all’insegna del break e del controbreak in cui la Errani riesce a tenere botta, la russa prende il sopravvento e per Sara c’è davvero ben poco da fare. La numero 2 del mondo si aggiudica il primo match del round robin, con l’identico punteggio rifilato alla numero 1 italiana in finale al Roland Garros. Per Sarita, che è impegnata anche in doppio con Roberta Vinci, il cammino si fa più difficile: al prossimo turno dovrà affrontare la Kvitova, detentrice del titolo, desiderosa di successo dopo la sconfitta subita per mano della Radwanska che si impone per 6-3, 6-2.

Infine, nell’unico match del Gruppo Rosso giocato nella giornata, Serena Williams batte facilmente la tedesca Angelique Kerber, rifilandole un netto 6-4, 6-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.