Taranto caso Ilva: aumento dei tumori dal 24 al 100% nelle donne

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Ott 2012 alle ore 8:02am


Dai dati aggiornati al 2009 resi noti dal ministro della Salute, Renato Balduzzi alle associazioni ambientalisti emerge che per le donne a Taranto sono in aumento i tumori passando così dal 24% al 100%.

A rendere note queste cifre, è il presidente di Pacelink, Alessandro Marescotti.

Peggiorano dunque passando da +10% a più 11% i dati sulle morti a Taranto, nell’aggiornamento che riguarda il 2009 relativamente al Progetto Sentieri dell’ISS eseguito sui siti inquinati.

Il ministro della Salute Balduzzi ha dichiarato che: “La situazione a Taranto è indubbiamente complessa. Credo sia necessario uno sforzo, anche da parte della sanità pubblica per un monitoraggio sanitario costante e un piano di prevenzione nei confronti dei lavoratori, dei bambini, di tutti, con iniziative mirate“.

I dati contenuti nel progetto Sentieri aggiornato dal 2003 al 2009 riferiti al sito di Taranto con Statte rileva un incremento dei tumori al fegato (+75%), linfoma non Hodgkin (+43%), corpo utero superiore (+80%), polmoni (+48%), tumori allo stomaco (+100%), tumore alla mammella (+24%).

Si registra inoltre, un aumento di tutti di tumori del 30% mentre nei di bambini si rilevano incrementi di malattie per tutte le cause nel primo anno di vita.