La Francia dice si ai matrimoni gay

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Nov 2012 alle ore 8:42am

La Francia si apre ai matrimoni gay, come promesso dal presidente socialista Hollande, cosa che ha scatenato polemiche tra sostenitori e oppositori.

Tra pochi giorni, infatti, dovrebbero essere celebrate le prime nozze omosessuali, da un sindaco, se arriva l’ok dal governo. La notizia viene però, già data dal giornale “Le Monde“, sul quale si legge che nel comune di Hantay verrà celebrato il 10 novembre il primo matrimonio fra due donne.

Il Parlamento aveva iniziato a discutere dell’introduzione delle nozze gay, due mesi fa, così tale provvedimento sarà presentato in Consiglio dei ministri mercoledì 7 novembre, come spiegato dal sindaco socialista della città.

Le Monde sottolinea come questo primo matrimonio gay che si svolgerà in Francia non sia altro che la naturale evoluzione della celebrazione di un’unione civile.

Prima dell’elezione del presidente Hollande, una giovane coppia lesbo aveva chiesto al comune di Hantay di unirsi in un Pacs, registro delle coppie di fatto, etero o omosessuali, riconosciuto dalla legge.

Così, quando Hollande è stato eletto all’Eliseo, le due giovani ragazze hanno chiesto di unirsi in matrimonio.

I francesi secondo un sondaggio, è emerso che il 58% di essi è favorevole a matrimoni omosessuali. La chiesa cattolica, però, ha riaffermato la sua contrarietà a matrimoni tra persone dello stesso sesso, attraverso il portavoce della Conferenza episcopale Monsignor Andre’ Vingt-Trois.