Taranto: trovato il corpo dell’operaio dell’Ilva morto per colpa della tromba d’aria

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Nov 2012 alle ore 11:11am


È stato trovato poco fa il corpo di Francesco Zaccaria, l’operaio di 29 anni disperso in seguito alla tromba d’aria che ha colpito lo stabilimento dell’Ilva alcuni giorni fa: giaceva nella cabina della gru che era finita in mare.

A trovarlo, sono stati i sommozzatori dei vigili del fuoco. La tromba d’aria aveva spazzato via la gru dell’Ilva catapultandola in mare.

Ieri i suoi familiari avevano lanciato un appello, speravano che fosse vivo e magari in stato confusionale. Purtroppo però la certificazione del decesso è arrivata in un momento di alta tensione per il gruppo siderurgico Ilva.

A Genova, è terminata poche ore fa l’assemblea cominciata ieri sera. Operai e impiegati della sede Ilva di Cornigliano, circa un migliaio, hanno iniziato un corteo che si è fermato nel momento in cui è arrivata la notizia del ritrovamento del corpo dell’operaio di Taranto. Dopo aver osservato un minuto di silenzio i metalmeccanici dello stabilimento genovese hanno fatto un lungo applauso e le sirene dei mezzi pesanti si sono messi a suonare.