Elezioni: Mario Monti indeciso se candidarsi o no, Napolitano glielo sconsiglia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Dic 2012 alle ore 9:39am


Il premier Mario Monti in un colloquio con Eugenio Scalfari su Repubblica alla vigilia della sua conferenza stampa ha risposto alla domanda se scenderà o meno in campo come leader del Centro. E poi ha anche spiegato che oggi farà il bilancio dei suoi 400 giorni di governo.

Queste le sue parole: “Non lo so ancora. Ma dentro di me qualcosa mi dice di no“. Il premier conferma dunque che non sa se sarà in prima persona il leader del Centro, e aggiunge anche: “So che Napolitano preferirebbe che io, pur incoraggiando la parte politica a me più congeniale, restassi in panchina. Vedrò. La notte porta consiglio“.

Durante il colloquio con Scalfari, Monti ha preannunciato anche alcuni punti di questa “agenda”; ai primi posti ci sarebbero: una legge aggiuntiva contro la corruzione, il problema delle liberalizzazioni, la legge elettorale e la riforma fiscale (punti cardine degli interventi da svolgere nei primi cento giorni del nuovo governo).

Intanto, il presidente della Repubblica, ha annunciato che il 24 febbraio è la data più idonea per l’election day.