Arriva il telefonino anti-influenza: si disinfetta con una custodia a raggi Uvc

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Gen 2013 alle ore 6:37am


Il telefono cellulare si sa è 18 volte più sporco del comando dello sciacquone nel wc. Rappresenta infatti, un ricettacolo di batteri e di virus, incluso quello dell’influenza.

In media sulla superficie di un cellulare sono presenti oltre 8 mila agenti patogeni diversi e secondo uno studio pubblicato sul ‘Journal of Applied Microbiology‘ è emerso che il 30% di questi germi finisce per arrivare sulle mani.

Ecco allora, che arriva un’innovativa soluzione per combattere batteri, funghi e altre minacce che possono compromettere la salute di chi usa il telefono cellulare, evitando pertanto di ammalarsi anche di influenza.

Stiamo parlando dell’ultimo ritrovato dell’International Ces 2013, presentato alla mostra dell’elettronica di consumo che è in corso a Las Vegas.

Si tratta di un dispositivo, disponibile per iPhone e Blackberry, che si presenta come una normale custodia per cellulari, ma che funziona come un ‘neutralizzatore’ di germi per mezzo di alcuni Led che si illuminano e proiettano sullo schermo dello smartphone dei raggi ultravioletti (Uvc) che disinfettano la superficie in soli 30 secondi.

L’azienda che li produce, è la Sensor Electronic Technology (Seti), ed assicura che con questi dispositivo è possibile uccidere il 99,9% dei germi presenti sullo smartphone, incluso il batterio E.coli, causa di infezioni gastrointestinali, o l’adenovirus, o ancora i virus del raffreddore e dell’influenza.