Ravenna: bimba nata morta lasciata per tre ore su una barella

a cura di Silveria
data pubblicazione 15 Gen 2013 alle ore 8:30am

Un feto nato morto domenica pomeriggio per complicazioni intervenute durante la gestazione, invece di raggiungere l’obitorio, e’ stato lasciato per diverse ore in una barella di un corridoio dove a trovarlo, nella mattinata di ieri, e’ stato un addetto alle lettighe. E’ accaduto all’ospedale di Ravenna dove la direzione sanitaria ha avviato un’indagine interna per capire come si sia potuto generare l’evidente errore di comunicazione tra reparti.

Secondo quanto ricostruito, le ostetriche hanno rilevato che il feto era morto e sono scattate tutte le pratiche del caso: il cadavere, corredato di relativa documentazione, e’ stato avviato all’apposito locale interdetto al pubblico. E’ li’ che verso le 7 di oggi gli operatori dell’obitorio lo avrebbero dovuto ritirare. E invece cio’ e’ non e’ accaduto perche’ c’era un altro cadavere presente in quel momento nella stanza, che e’ stato portato via.

Quando verso le 9.20 un’addetta ha trovato il corpo avvolto tra le lenzuola in un punto dell’area barelle, ha dato l’allarme. All’inizio si era ipotizzato potesse trattarsi di un feto abbandonato da ignoti tanto che e’ stato subito avvisato il posto di polizia interno e da qui la Questura. Poi sono emersi i fatti e il corpicino e’ stato ritirato dagli operatori dell’obitorio.