App con itinerari turistici e sensori wireless, quando la realtà virtuale viene in soccorso del patrimonio storico e architettonico del Bel Paese. 

Il progetto, dell’universita’ Sapienza di Roma, si chiama Cova (Crowd funding for cOnserving and VAlorizing minor monuments) ed e’ stato messo a punto dalla spin-off Wsense.

L’obiettivo e’ creare ricostruzioni digitali dei monumenti minori, per controllarne lo stato di conservazione e renderli accessibili al grande pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.