febbraio 15th, 2013

Masterchef 2: Tiziana, Maurizio e Andrea i finalisti

Pubblicato il 15 Feb 2013 alle 1:06pm

La seconda edizione italiana di Masterchef sta giungendo alla conclusione. L’ultimo atto è alle porte e il cerchio si è ormai ristretto, definendo i tre finalisti: Tiziana, l’avvocato, Maurizio, il copywriter, Andrea, il programmatore informatico.

Nella penultima puntata del talent show culinario in onda su Sky che temerariamente ha sfidato il Festival di Sanremo si è interrotta la corsa della studentessa Marika e del simpatico commesso siciliano Ivan che il popolo della rete ha eletto suo vincitore. Il cuoco poeta, con la sua buffa parlata, la sua sensibilità, il suo cuore, la sua passione per la cucina e la sua tenacia conta più di 6.000 followers su Twitter e non pochi sono rimasti delusi per la sua eliminazione. Che i tre chef, implacabili giudici del programma, Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, abbiano voluto in parte favorire Andrea… il sospetto in qualcuno è sorto. La zuppa del programmatore informatico di Vimodrone nel pressure test pareva immangiabile, mentre il giudizio sul piatto di Ivan pareva più positivo. I tre giudici, però, hanno deciso di sottoporre i due concorrenti al duello finale in cui dovevano cucinare il loro piatto peggiore (sperando che gli errori precedenti fossero stati per loro da insegnamento). Un duello finale da cui è uscito vincitore Andrea.

Peccato rimanere orfani delle perle di Ivan che nel corso del programma ha alternato prove di altissima cucina a piatti che, tanto per citare Bastianich, “non mangerebbe neanche il mio cane”. Come, però, ha detto Cracco la settimana scorsa quando il siciliano ha rischiato di uscire di scena prematuramente per la crema di fagioli che ieri, invece, l’ha condannato, non ci stupiremmo di rivederlo nella cucina di qualche ristorante.

E ora, via ai pronostici: chi vincerà? Chi sarà il secondo Masterchef d’Italia? Lo scopriremo giovedì prossimo!

Lo svezzamento è più facile se la mamma ha un’alimentazione varia fin dalla gravidanza

Pubblicato il 15 Feb 2013 alle 11:30am

Le difficoltà dello svezzamento dei neonati si possono superare a partire dalla gravidanza. Secondo una recente ricerca, infatti, i tentativi delle mamme nel far apprezzare frutta e verdura ai più piccoli dovrebbe iniziare fin dalla gestazione. Una donna incinta che segua un’alimentazione molto varia metterà al mondo un bambino curioso di scoprire nuovi sapori. (altro…)

Pioggia di meteoriti in Russia, 150 feriti

Pubblicato il 15 Feb 2013 alle 10:45am

Un meteorite ha attraversato il cielo della Russia centrale, lanciando frammenti sul terreno che hanno mandato in frantumi finestre e provocato il ferimento di almeno 150 persone. (altro…)

Monti: “La situazione è simile a Tangentopoli”

Pubblicato il 15 Feb 2013 alle 10:44am

“Purtroppo sì, siamo di fronte a qualcosa di molto simile a Tangentopoli, l’evidenza è molto simile, la speranza è minore. Nel 1992 si pensava che il fenomeno delle tangenti era alla fine, invece siamo qui di nuovo”. Lo dice il presidente del Consiglio e leader di Scelta Civica, Mario Monti, ad Agorà su Rai Tre. (altro…)

Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi felici per la nascita della piccola Maria

Pubblicato il 15 Feb 2013 alle 10:10am

Carmen ed Enzo Paolo sono felicissimi per la nascita della loro piccola Maria. A dare ieri l’annuncio è stata la loro amica Barbara D’Urso attraverso un twit “E’ nata Maria!! 2 kg 950 grammi!! Grande Carmen! Grande Enzo Paolo!!“, oltre che a parlarne nel suo programma pomeridiano. (altro…)

Lady Gaga cancella tour per sottoporsi ad un intervento chirurgico

Pubblicato il 15 Feb 2013 alle 9:53am

Lady Gaga ha cancellato il suo tour negli Stati Uniti e in Canada a causa di una brutta caduta, e dopo alcuni accertamenti ha scoperto di doversi sottoporre ad un intervento chirurgico all’anca. (altro…)

La Francia dice sì all’eutanasia

Pubblicato il 15 Feb 2013 alle 9:32am

I medici francesi tanno facendo un passo avanti verso l’eutanasia. E’ la prima volta, infatti, che il Consiglio etico dell’Ordine ha dato l’ok per la ”sedazione terminale”, anche se solo in alcuni ”casi eccezionali”, ovvero per tutti quei pazienti che vivono in particolari situazioni di lunga agonia e soffrono dolori atroci. (altro…)